Regolamento dell'area dog

Stralcio ordinanza vigente del comune di Chioggia

Ogni cane potrà accedervi se identificato con microchip o se tatuato; i cani proveniente dall’estero, Trentino Alto Adige eSardegna devono essere in regola con la vaccinazione antirabbica.

L’accompagnatore dovrà aver cura che il cane non possa raggiungere soggetti vicini; dovrà inoltre, sistemare una ciotola con acqua sempre presente ed accessibile all’animale, a cui deve esser data la possibilità di ripararsi dall’ombra.

É possibile rinfrescare il cane utilizzando la doccetta a loro riservata, è vietato utilizzare detergente/shampoo.

Eventuali deiezioni dovranno essere rimosse e depositate nell’apposito contenitore dei rifiuti, mentre deiezioni liquide dovranno essere dilavate con abbondante acqua, a cura del proprietario dell’animale.

I cani devono essere custoditi all’ombre e il guinzaglio assicurato all’ombrellone o lettini.

L’area destinata alla balneazione dei cani è compresa nello specchio acqueo antistante la zona di arenile attrezzata ed è limitata con idonea e ben visibile attrezzatura galleggiante.

L’accesso al mare è consentito dalle ore 09.00 alle ore 19.00, a non più di cinque cani per volta, che dovranno essere immediatamente riassicurati al guinzaglio al termine del bagno; durante la permanenza in acqua dei cani deve essere assicurata la presenza del proprietario.

Nei limiti del possibile l’accompagnatore dovrà evitare latrati prolungati e comportamenti eccessivamente vivaci del proprio cane; viceversa sarà tenuto ad allontanarsi dalla spiaggia. Tale facoltà è peraltro riservata anche al personale di vigilanza dello stabilimento e a loro insindacabile giudizio. L’accesso è comunque proibito ad animali con sindrome aggressiva e femmine in estro.

 

Ogni due ore circa l’accompagnatore è tenuto a condurre il cane fuori della spiaggia per una passeggiata.

La responsabilità, civile e penale per danni causati dall’animale è del proprietario. In caso di inadempienza del presente regolamento, il trasgressore sarà invitato ad allontanarsi dallo stabilimento; in caso contrario saranno informate le competenti Autorità amministrative e sanitarie.